stemma

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Castello Brown

Castello Brown  


Antica fortezza militare posta in posizione elevata all'ingresso dell'insenatura.
Scavi eseguiti nella zona hanno evidenziato resti di una torre di avvistamento d'epoca romana, databile secondo o terzo secolo dopo Cristo.
Si ritiene  che il castello sia stato costruito intorno al X secolo.
 Per la sua posizione strategica fu piu' volte oggetto di assedi e di frequenti tentativi di occupazione da parte di pirati saraceni, fino ai primi anni del XV secolo.
L'odierna struttura risale al 1425, quando Tommaso di Fregoso occupo' Portofino ed il castello in opposizione ai Visconti di Milano.
Nel 1430 il castello ritornò sotto il dominio di Genova ad opera di Francesco Spinola di Ottobono.
La Repubblica Genovese avviò, nel corso del XVI secolo lavori di ampliamento della fortezza con l'aumento dei volumi interni, la creazione di una piattaforma verso il porto e  l'erezione di una garitta, in modo da garantire una piu' numerosa presenza d'armati.
Ulteriori lavori di rafforzamento di cui si ha notizia furono effettuati nel 1624 e, successivamente, tra il 1725 e il 1728.
Con l'occupazione della Repubblica Ligure da parte dei Francesi di Napoleone nel 1797, furono effettuati ulteriori lavori di potenziamento della struttura difensiva.
Dopo il Congresso di Vienna, col passaggio di Portofino al Regno di Sardegna prima ed al regno D'Italia poi, il castello perse la sua importanza strategica e venne quindi dismesso e disarmato nel 1867.
Nel 1870 fu venduto a Sir Montague Yeats Brown, console inglese a Roma, che affidò all'architetto Alfredo  D'Andrade il compito di apportare lavori di ampliamento e di restauro che ne modificarono l'originale struttura trasformandola in residenza privata, secondo i canoni architettonici del periodo.
Il castello passo' poi in proprietà dell'inglese John Baber a cui si devono le notizie storiche a noi pervenute.
Dal 1961 il castello è di proprietà del comune di Portofino che ha provveduto ad un restauro conservativo ed al suo utilizzo come sede di manifestazioni ed eventi culturali.
Il castello, con il suo giardino ricco di pergolati, roseti e fiori vari che consente un panorama incantevole sulla baia, è aperto a visite turistiche.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

logo regione liguria logo_liguria Citta-metropolitana